Qualità e Territorio

foto[1]

Alla base di ogni eccellenza ci sono intuizioni, impegno, passione e scelte di qualità.
Così la tradizione Masciarelli inizia dalla selezione delle migliori materie prime del proprio territorio, come il grano duro, il farro prodotto e raccolto nell'Oasi WWF e le acque pure del Parco Nazionale della Majella.

Assapora il vero gusto di una
pasta artigianale
dalla tipica ruvidità e rugosità

dita-2-pasta masciarelli-pratola peligna

La nostra pasta di artigianale non ha solo il nome, lavoriamo un solo formato alla volta perchè abbiamo un’unica pressa. Usiamo trafile circolari, perchè rispetto a quelle lineari non stressano la pasta, e temperature bassissime, intorno ai 40 gradi, per circa 48 ore rispettando i tempi richiesti da ciascun formato. Questo è un dettaglio fondamentale: l’essiccazione estremamente dolce permette di togliere piano piano l’acqua e di non bruciare la la pasta, in modo da lasciarle il sapore della semola.

A volte può capitare che i nostri formati non sono della stessa lunghezza o che la pasta appaia più ruvida e bianca rispetto ad altre. Ma tutte queste piccole imperfezioni stanno a testimoniare che noi regoliamo l’impasto ad occhio ed il taglio a mano. Queste attenzioni diventano legge ferrea nella selezione di maggior pregio dei Masciarelli: un prodotto molto particolare fatto con semola di grano ad alto contenuto di glutine e proteine, in 17 formati trafilati al bronzo.

↓