Famiglia e Tradizione

5generazioni

Io e la mia famiglia ci dedichiamo ogni giorno al nostro lavoro sempre con le stesse tecniche, la stessa manualità, la stessa passione e con rinnovata creatività. Per tutti noi questo non è un lavoro, è un'arte. E come artisti, tramite la nostra opera, la pasta, vogliamo tramandare eternamente quegli antichi odori e sapori particolari che da sempre caratterizzano la nostra Patria.

Con dedizione,

Orazio Masciarelli

Tradizione significa trasmettere, tramandare. Il Pastificio Masciarelli nasce da un’antica tradizione di valori passati di padre in figlio, valori di genuinità, autenticità e amore per un lavoro che dà vita ad un prodotto artigianale.

storia

Noi Masciarelli, come attesta un certificato della Camera di Commercio, già nel 1867, eravamo "pastieri" a San Martino sulla Marrucina, prima di trasferirci nel 1913 a Pratola Peligna. Dopo 38 anni di produzione nel vecchio pastificio ubicato al centro del paese, ci siamo trasferiti nel nuovo e più accogliente laboratorio dove locali e i macchinari sono a norma, ma dove si respira sempre un'aria carica di bontà e tradizioni antiche. Produciamo la pasta con le stesse tecniche dei nostri antenati: abbiamo conservato intatta la tradizione con cui controlliamo il nostro prodotto dalle prime fasi di lavorazione fino alla vendita. Scegliamo semole speciali, ad alto contenuto di glutine e proteine, creiamo l'impasto con le migliori acque del Parco Nazionale della Majella.

Mirando esclusivamente alla qualità del prodotto produciamo quantità limitate con trafile circolari in bronzo ed adottiamo una lunga essiccazione di 36 - 48 ore, utilizzando temperature bassissime che dai 40° ai 45°. Tutto questo per garantirvi l'invariabilità delle qualità organolettiche della semola, e per farvi assaporare il vero gusto di una pasta artigianale caratterizzata dalla sua tipica ruvidità e rugosità. E' l'amore per questo vecchio mestiere l'eredità che ci hanno lasciato i nostri nonni ricordandoci ogni giorno che il nostro non è un lavoro ma una piccola arte. E come artisti, tramite la nostra opera, la pasta, vogliamo tramandarvi eternamente quegli antichi odori e sapori particolari che rendono unica la nostra Terra.

oggi

Schermata 2014-10-27 a 13.03.46

L'anno 1867, il giorno 1° del mese di Giugno nella casa comunale alle ore 12:00 d'Italia, dinanzi a me Serafino Ricciuti., Sindaco di questo comune di San Martino, circondario di Chieti provincia d'Abruzzo Citeriore, ufficiale dello Stato Civile è comparso Raffaele Masciarelli di Serafino di anni 28, pastiere, domiciliato a San Martino, il quale mi ha presentato un bambino di sesso maschile, che dichiara di essergli nato oggi stesso alle ore 6:00 dalla di lui moglie Maria Rosa Mastrocola di Domenico domiciliata nella casa di sua abitazione posta in questo comune di San Martino rione della Corte, al quale figlio dichiara di dargli nome di Marco Aurizio Masciarelli. La dichiarazione viene fatta alla presenza di Vincenzo Masciarelli del fu Pietro di anni 74 contadino e da Alessio De Luca del fu Pietro di anni 75 residenti in questo comune testimoni di tutti del dichiarante, i quali dopo aver avuto lettera del presente verbale contemporaneamente su due registri originali li hanno sottoscritti meno il dichiarante che ha detto di non saper scrivere.

↓